29…

Ed anche quest’anno ho compiuto l’orbita.
Il prossimo anno abbandonerò il 2 davanti e saranno 30.
Quindi si cresce e si diventa adulti responsabili, ci si sistema un po’ i vestiti, si inizia a guardare avanti, e si comincia a mettere da parte quella spensieratezza tipica del bambino che è in noi.
“Sto a scherzà! So 29 mica so 40! XD”
Dicono che una volta raggiunti i trenta il tempo comincia a scorrere più veloce, ed in effetti credo proprio che per molti diventi così mentre si procede nel cammino della vita. Il fatto è che si arriva ad avere sempre meno tempo, e le giornate trascorrono eseguendo azioni primarie e biologiche senza dedicarci a nient’altro.
Le responsabilità ed i binari del mondo che viviamo, ci allontanano dal nostro essere inesorabilmente, e quel sorriso pieno d’energia e di sogni diventa un sorriso ancora forte ma nostalgico.
Quindi credo proprio che il tempo per me trascorrerà lentamente…
Io voglio giocare, ridere ad alta voce, urlare, e volare nei miei sogni. Voglio dedicare ogni momento della mia giornata alla fantasia, ed ogni attimo libero al raggiungimento dei miei sogni.
Si cresce è vero e si matura, ma la mano stretta a quel bambino che ero è ancora salda.
Io e lui ci conosciamo, e sappiamo perfettamente che la nostra vita dipende l’una dall’altro.
Le nostre mani tese verso il cielo.
La strada è illuminata da un radiante sole all’orizzonte, ma quella non è la via del tramonto.
Quella è l’alba!

Avanti, ora un altro giro d’orbita e poi ritorno.

E.V.

altro giro

Annunci

Informazioni su E.Velluti

Scrivo cercando una connessione con il mondo che non c’è, usando la fantasia per spingermi oltre il velo ingrigito della realtà. Quando ero piccolo giocavo immaginando storie e racconti, essi vibravano così forte in me da percepirne il richiamo ancora adesso. Oggi cammino tenendo per mano il bambino che sono stato, lasciando che mi accompagni in quegli universi sconosciuti, visibili solo con i suo i occhi. Ne assorbo l’essenza, vivo le sue emozioni e attendo che la storia si manifesti. Quando la sua anima vibra io inizio a scrivere, riportando su di un foglio digitale ciò che la fantasia ha creato. Le parole scalpitano nella mente una volta stabilito il contatto. Creo mondi, storie e personaggi, assaggiandone ogni emozione. Cercando in questo mondo virtuale, il lettore che entri in risonanza con le vibrazioni che si espandono tra le mie pagine. Tentando di risvegliare la magia: strumento che da bambini ci obbligarono a chiamare fantasia…

Pubblicato il febbraio 7, 2014 su Pensieri. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: