Ciao…

Non posso dire che ti conoscevo bene, ma chi è conosciamo veramente in fondo?
Eri una persona semplice e buona, questi sono elementi sufficienti per poter dire che è un peccato che tu non ci sia più e che mi mancherai.
Ci vuole del tempo per rendersene conto, domani torneremo a lavoro, e nonostante tutti ci comporteremo normalmente, nel cuore continueremo a piangere la tua assenza.
Quando qualcuno se ne va, le vite delle persone collegate ad esso cambiano.
Il destino riprende a girare cercando un nuovo assetto e un nuovo equilibrio, affinché tutto continui ad andare avanti.
La perdita di qualcuno inevitabilmente porta a riflettere su noi stessi.
Viviamo le nostre vite come non ci fosse un domani, per il futuro mettiamo da parte il presente, e rimandiamo desideri, sentimenti e sogni.
Gli animali vivono costantemente pensando alla morte, e per questo si adoperano soltanto per la sopravvivenza.
L’essere umano si è evoluto quando ha iniziato a pensare al futuro, mettendo da parte la consapevolezza della suo non essere eterno.
E’ forse il rovescio della medaglia per essere quella specie che definiamo “intelligente.”
Il tempo è un illusione, non lo possediamo, l’unica cosa che è veramente nostra è il presente, e l’unica cosa che conta nella vita sono l’affetto delle persone di cui decidiamo di circondarci.
L’amore è la vita stessa.
Sono sicuro che sei stato una persona amata.
Io non sono in grado di capire a fondo il dolore di una perdita, né di entrare in empatia con il dolore delle persone chi ti hanno amato, ma so che hai delle figlie molto forti, che sicuramente continueranno a renderti fiero di loro, ovunque tu sia ora.

Ciao Luigi.

01958_hexillus_1600x1200

Annunci

Informazioni su E.Velluti

Scrivo cercando una connessione con il mondo che non c’è, usando la fantasia per spingermi oltre il velo ingrigito della realtà. Quando ero piccolo giocavo immaginando storie e racconti, essi vibravano così forte in me da percepirne il richiamo ancora adesso. Oggi cammino tenendo per mano il bambino che sono stato, lasciando che mi accompagni in quegli universi sconosciuti, visibili solo con i suo i occhi. Ne assorbo l’essenza, vivo le sue emozioni e attendo che la storia si manifesti. Quando la sua anima vibra io inizio a scrivere, riportando su di un foglio digitale ciò che la fantasia ha creato. Le parole scalpitano nella mente una volta stabilito il contatto. Creo mondi, storie e personaggi, assaggiandone ogni emozione. Cercando in questo mondo virtuale, il lettore che entri in risonanza con le vibrazioni che si espandono tra le mie pagine. Tentando di risvegliare la magia: strumento che da bambini ci obbligarono a chiamare fantasia…

Pubblicato il novembre 17, 2014 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: